terapie aga

Patogenesi dall'AGA

 

Nelle zone colpite da alopecia androgenetica, i capelli non si vedono poichè diventano una peluria corta e chiara. I capelli infatti si assottigliano e si trasformano in peluzzi sempre più piccoli e chiari, quasi invisibili.

Ciò non avviene in in modo identico tutti i capelli. Infatti, nelle calvizie meno gravi, il cuoio capelluto non è completamente calvo, ma diradato pochè i capelli si assottigliano e si accorciano, mentre gli altri rimangono normali.

 

calvizie donna

Manifestazioni della calvizie

 

Con il progredire della calvizie, l'assottigliamento colpisce poi tutti i capelli e il cuoio capelluto, fino a renderlo totalmente glabro, ovvero coperto da una peluria invisibile.

Nella donna si osservano solo gravi diradamenti.

Sicuramente nei casi di calvizie grave spesso si osservano follicoli temporaneamente vuoti, la cui ripresa dell’anagen è ritardata di qualche mese in seguito alla caduta del capello dopo la fase di riposo.

 

Progressione e trattamento della malattia

L'alopecia androgenetica può anche associarsi alla seborrea, e quindi alla produzione eccessiva di sebo, poichè la ghiandola sebacea viene stimolata dagli ormoni androgeni.

La progressione della calvizie è lenta e graduale, ma può anche andare incontro ad aggravamenti imprevisti a causa di malattie generali, interventi chirurgici, stress e perdite di peso.

Ecco perchè il dottor Pazzaglia raccomanda uno stile di vita corretto, ma anche trattamenti che per rallentare o arrestare la progressione della malattia.

Share by: